Welfare
Case Study QSave - Welfare, pasto a domicilio sociale

Il progetto realizzato per i servizi sociali di una grande città italiana, prevede la gestione della prenotazione e consegna a domicilio dei pasti caldi preparati dal servizio mensa per i soggetti censiti dal servizio USL (anziani, disabili, disagiati).

Il sistema è basato sulla soluzione BPE realizzata per il Buono Pasto a Domicilio: l’azienda di ristorazione collettiva si dota di un POS MOBILE che viene utilizzato come strumento di controllo puntuale della consegna. L’operatore alla consegna del pasto presso la struttura o il domicilio del destinatario, richiede il passaggio nel POS della tessera sanitaria. Il passaggio della tessera sanitaria registra la data e l’ora di consegna per l’utente destinatario del servizio.

La soluzione evita sprechi, disservizi, e permette un controllo puntuale delle consegne ai destinatari censiti. La mancata consegna del pasto inoltre segnalata agli assistenti sociali permette di contattare l’utente e verificare lo stato di salute o le motivazioni della mancata accettazione del pasto.

QSAVE è certificata dall’agenzia delle entrate per l’utilizzo della tessera sanitaria nazionale e per la carta regionale dei servizi della Lombardia.

Soluzioni correlate

Case Study in formato PDF